Paperless, firma digitale: verso un minor impatto ambientale

La digitalizzazione e le sue applicazioni possono ridurre l’impatto delle aziende sull’ambiente?

Se sì, in che modo e a che punto siamo.

Trimilliontrees – Iniziative ad impatto globale

Su scala globale esistono iniziative di grande impatto, come Trimilliontrees, promossa dal World Economic Forum in collaborazione con partner come WWF. Il progetto è finalizzato a coinvolgere le organizzazioni al fine di ripopolare le aree del mondo soggette alla deforestazione.

L’affermazione di questa sensibilità a livello globale e locale sarà, sempre di più, il fattore cruciale per valorizzare le organizzazioni che, ragionando su prospettive a medio-lungo termine, saranno in grado di combinare una crescita delle capacità competitive con il rispetto delle risorse economiche, sociali e ambientali.

Impatto ambientale degli investimenti da PNRR

In Italia sarebbe buona prassi che gli investimenti governativi previsti dal PNRR come

  • la promozione della connettività a 1 gigabit/secondo
  • la copertura 5G
  • la realizzazione di un’infrastruttura cloud nazionale sicura per la fruizione dei servizi pubblici digitali

siano sistematicamente accompagnati da misurazioni periodiche che registrino le ripercussioni in termini di emissioni di gas serra e cicli di smaltimento.

Il processo di digitalizzazione avviato in ciascun paese dovrà fare sempre più i conti con la sostenibilità.

Essere sostenibili dunque ad ogni livello, grazie alla digitalizzazione e migliorando le performance aziendali attraverso CRM Evoluti.

Così facendo si migliorerà l’impatto delle attività sulla filiera produttiva, su fornitori e clienti. Il modulo di Opportunity® dedicato alla gestione delle manutenzioni, ad esempio, ottimizza gli spostamenti di mezzi d’assistenza sul territorio, riducendo la presenza su strada dei veicoli e quindi le emissioni dei gas di scarico.

Effetti tangibili e intangibili della digitalizzazione sull’ambiente

Una ricerca promossa da Capgemini su 1000 aziende manifatturiere dimostra come gli effetti delle iniziative ESG (Environmental, Social, Governance), volte a misurare l’impatto ambientale, sociale e di governance, possano essere tangibili e intangibili.

Per quanto riguarda gli effetti intangibili, l’89% dichiara di aver migliorato la propria Brand Reputation e la motivazione dei dipendenti, perché maggiormente coinvolti nella sostenibilità aziendale (56%). A livello tangibile il 48% ha ridotto i costi di trasporto, il 79% ha migliorato la produttività e l’efficienza, riducendo gli sprechi aziendali.

Se circa la metà delle aziende dichiara di aver sviluppato un approccio operativo sostenibile, nella realtà meno di una su cinque si è effettivamente dotata di una strategia IT coerente per ridurre il proprio footprint ambientale.

Paperless, firma elettronica, digitalizzazioni di documenti: alcuni esempi

Gli sprechi in azienda si annidano a vari livelli, il più classico e sempre attuale è l’uso eccessivo della carta.

Per fare la differenza da questo punto di vista Europ Assistance ha realizzato un progetto paperless, cogliendo le opportunità offerte da soluzioni digitali.

In Europ Assistance vengono utilizzate 9 tonnellate di carta: 4 tonnellate per stampe interne e 5 tonnellate per la realizzazione di materiali di comunicazione cartacei.

Quale processo di digitalizzazione ha adottato famosa compagnia assicurativa?

  • L’installazione di 43 stampanti multifunzione con sistema di controllo badge e conferma di stampa ha ridotto i consumi carta del 40% in un anno, pari a 2.000.000 di fogli.
  • La carta intestata in formato digitale ha ridotto i consumi di quella cartacea del 65% anno pari a 58.000 fogli​)
  • I cataloghi di prodotto circolano in formato digitale consentendo l’eliminazione di circa 60.000 pezzi.

E a breve l’azienda francese introdurrà la firma digitale.

Essere paperless non significa soltanto stampare meno carta.

Firma Digitale

Sistemi evoluti di gestione dei processi interni come Opportunity® fanno si che tutte le procedure di vendita: dalla conferma d’ordine fino al contratto firmato possano essere veicolati digitalmente con l’implementazione di tool come docusign, Aruba e altri. Per la firma non servirà stampare nessun documento ma tutto il processo sarà integrato nel flusso informativo all’interno del CRM, lasciando traccia di tutta la documentazione in un unico spazio lavorativo.

Digitalizzazione della documentazione cartacea

Un’altra azienda, specializzata in food service, ha avviato un progetto con l’obiettivo di eliminare entro breve tutta la documentazione cartacea, introducendo un tablet per ciascun agente al momento della presa d’ordine e un palmare per ciascun autista per lo scarico della merce presso il cliente.

Tablet e palmari sono solo la punta dell’iceberg di qualsiasi processo di digitalizzazione. Fondamentale è la presenza di un sistema centralizzato come Opportunity®, un CRM evoluto, che permetta di tenere traccia di dati in entrata e in uscita per favorire lo scambio e le attività quotidiane dei lavoratori: tecnici, agenti, autisti, operatori, dipendenti tutti.

Diventerà sempre più fondamentale sviluppare nativamente un approccio verso i percorsi di digitalizzazione che tenga conto dell’impatto ambientale delle tecnologie utilizzate per lavorare e vivere.

 

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Back to top